Consigli, Notizie, Primavera

Cambio di Stagione: la primavera: affrontarla con i rimedi naturali ASTRUM

Stanchezza di primavera o astenia di primavera, a chi non è capitato di viverla?

La primavera spesso porta un po’ di stanchezza riferendosi a quell’insieme di sensazioni tra le quali prevalgono la fatica e la stanchezza, il bisogno di dormire di più, talvolta una pigrizia fisica che contrasta con un bisogno di rinnovamento interiore che si avvertono in questa stagione.

La primavera è un periodo in cui la natura si risveglia, dopo mesi di torpore invernale. Attivarsi dopo un periodo di rallentamento richiede un notevole sforzo ad ogni organismo sia animale che vegetale; per questo dobbiamo accogliere con serenità questo momento di adattamento e rivolgerci eventualmente a rimedi naturali per sostenerci ed aiutarci a ‘rifiorire’ nelle giornate che preludono alla bella stagione.

Possiamo aiutarci con un’alimentazione leggera e completa e alcuni integratori:

    1. BERTI – drenante e depuratore dei tessuti profondi.
    2. Rugiada ribes nigrum – forme di allergie primaverili  (raffreddori da fieno, allergie alimentari etc.)
    3. Aura F9 – pelle astenica rinnovamento cellulare.

E’ importante, alleggerire il carico tossinico privilegiando un’alimentazione che contenga molte verdure e frutta di stagione. Così facendo portate anche il PH dell’organismo verso la basicità, eliminando l’acidità che crea infiammazione con

4. Base Vegetale – ripristina il PH dell’organismo.

5. Berti Plus – depurazione fegato, sangue e reni.La primavera è anche la stagione della disintossicazione, che serve a rigenerare un fegato spesso appesantito da un’alimentazione invernale troppo ricca di grassi e cibi elaborati. In questo caso il nostro rimedio

6. Aura F 12 BOLDO , TARASSACO, CICORIA, CARCIOFO specifici tonici per il fegato aiutano tutte le funzioni digestive.

7. Biovitae Douche, consente di regolare le funzioni dell’intestino favorendo la secrezione biliare e prevenendo il bruciore di stomaco, una condizione molto comune nel cambio di stagione.

8. Ginseng + tonica e antistress

9. Hydromiele rigeneratore cellulare

sono due ricostituenti che aiutano la resistenza del corpo e l’utilizzazione degli zuccheri, buona anche dopo malattie infettive e lunghe debilitazioni. Lavorano anche con una funzione purificatrice del fegato. Si possono assumere in gocce più volte al di. Ottimi per sintomi di astenia sia fisica e sessuale che psichica e intellettiva, per i ragazzi che studiano e fanno sport e si sentono spossati in questo periodo, per gli studenti in preparazione degli esami.

Bere molta acqua soprattutto fuori dai pasti, aiutarsi con

10. Rosa Canina laboratorio ricca di vitamina C naturale e

11. Base vegetale ricca di magnesio.

Bere ogni mattina un bicchiere di acqua con il succo di mezzo limone spremuto al momento.

Dal punto di vista chimico e funzionale, non esiste alcuna differenza tra la vitamina C naturale e acido ascorbico. L’acido ascorbico mantiene invariata la propria attività biologica e la propria biodisponibilità indipendentemente dall’origine.
Le differenze, non vanno ricercate sulla vitamina C in sé, ma sulle sostanze ad essa associate; in questo caso se consideriamo una fonte particolarmente generosa di vitamina C come la rosa canina, dobbiamo pensare all’importantissimo ruolo del fitocomplesso: che determina l’attività biologica complessiva di una pianta, modulando l’azione dei principi attivi che la caratterizzano.
La quantità di Vit. C che si potrà trovare nella Rosa canina non ha lo stesso valore di una qualsiasi vit. C di sintesi perché sono diverse le sostanze associate.
i frutti più ricchi in assoluto di questa preziosa, vitamina la troviamo nelle bacche di rosa canina (100 g di bacche di rosa canina contengono circa 2.200 mg di vitamina C,  la ASTRUM non usa estratti di vit. C. titolata, la nostra lavorazione parte dalla pianta, prendendo tutto il profittevole che ci può dare: vitamine e tutto il fitocomplesso.

Base vegetale. Tra gli integratori di minerali, il magnesio è il più adatto a contrastare l’astenia di primavera. Il magnesio è un nutriente fondamentale, che aiuta a produrre energia indispensabile all’organismo. Quale miglior momento di quando ci sentiamo senza forze per pensare ad una sua integrazione? La sua azione è molto ampia, in quanto:

  • favorisce il metabolismo degli zuccheri, delle proteine, dei grassi e dei carboidrati,
  • aiuta a ripristinare l’equilibrio acido-basico,
  • contrasta le allergie,
  • riduce le infiammazioni,
  • è un ottimo cardio-protettore
  • stimola la formazione degli anticorpi.

Oligoelementi sono indispensabili in questo periodo.
Un apporto importante in tema di astenia può essere dato dall’oligoterapia, in particolare da:

12. Armonico 4 Rame-oro-argento.

Tra gli oligoelementi, questo è molto indicato per quelle forme di stanchezza che iniziano dal risveglio, spesso accompagnate da pressione bassa, quando ci si sente addosso una sensazione di ridotta vitalità che sembra non migliorare neppure con il riposo. Si assume con uno spruzzino sotto la lingua 1 dose al giorno, secondo l’importanza dei sintomi, la mattina a digiuno.

Un buon prodotto spagyrico di Astrum, agisce sempre sui tre livelli del corpo umano quindi anche sulle emozioni.

Alcuni dei tanti prodotti di Astrum hanno una valenza emozionale importante con il vantaggio di poter essere assunti da tutti (bambini, donne in gravidanza, ecc.) senza alcun effetto collaterale. Sono particolarmente indicati per questi momenti di passaggio, da soli o in associazione con altri rimedi. Sono trattamenti olistici per la stanchezza di primavera.

13. Aura E1 – energia.

Ritrovare l’energia, potere di emergere sul nostro corpo fisico ma anche su quello emozionale. Quest’essenza rappresenta l’energia del fuoco e del calore. Sulla sfera emozionale rende dinamici e attivi, rinforza la capacità d’impegno e induce alla spontaneità. Porta l’energia del risveglio dal torpore invernale.

14. Aura E4 – per la memoria e la concentrazione.Questa combinazione aiuta a mantenere una buona funzionalità cerebrale stimolando la circolazione cerebrale con Ginkgo e astragalo.

15. Aura E5 – astenia. Allinea il corpo a riallinearsi alla buona salute. È un potente de programmatore per affrontare le conseguenze di un inverno negativo con frustrazioni emotive e fisiche.

16. Aura E8 – serenità .Porta l’energia dell’amore, del sole di primavera aiutando a liberare dal nostro cuore i bei sentimenti come il perdono e la condivisione e guardare sempre l’altro lato della medaglia. Ridando energia e vitalità.

17. Aura E10 uscire dai labirinti mentali.Quando prevalgono apatia, passività e disinteresse generalizzati fa al caso nostro.

Dedicare il giusto tempo al sonno e al riposo

Aiutandosi con

18. Aura F16 –  sonno e riposo
Lo stress porta a molti disturbi e promuove l’invecchiamento precoce. I nervi involontari portano al sonno irrequieto. Questo rimedio è sicuro da usare in tutte le età e questa combinazione fornisce una buona alternativa alle droghe psicoattive che portano alla dipendenza. Calma i nervi irritati e allevia l’ansia e lo stress.
Un tempo che varia da persona a persona ma che è indispensabile per recuperare energie e ricaricarsi dopo una giornata che spesso risulta impegnativa e stressante. Assecondare i ritmi primaverili, passando più tempo all’aperto e regalandosi il lusso di rallentare non appena ci è possibile.

Queste Aure dall’effetto sorprendente ridonano rapidamente energia e vitalità, con azione sulle ghiandole surrenali che dal punto di vista olistico sono considerate il fulcro generatore dell’energia vitale organica.

19. Trittico di Siderite – stratto di Siderite E’ un prodotto che si può utilizzare in varie maniere, o per uso topico o per ingestione.

l’uso topico della siderite:

Utilizzare qualche goccia diTrittico di siderite con la digitopressione dinamica che lavora sui meridiani energetici per riportare in equilibrio l’organismo, su punti più sensibili punti che noi stessi posiamo stimolare anche quotidianamente, da soli, con movimenti lenti e ripetitivi che attivano centri corporei per rilassare e rivitalizzare allo stesso tempo, attuando altresì una detossicazione importante a livello fisico.
Applicazioni: Viene consigliato l’uso prima della doccia applicandolo su tempie, viso, collo parte anteriore, orecchie, braccia, centro del torace, plesso solare, gambe, piedi e piante dei piedi, risciacquando e ripetendo il massaggio almeno 2 volte. Indicato anche l’uso nei pediluvi.
Per ingestione si consigliano 2 cucchiai al di ( mattino e sera ) diluiti in acqua o altra bevanda.
Il riposo e il sonno ne avranno grande beneficio.

Fare attività fisica e non stancante. È sufficiente camminare in mezzo al verde di un parco per mezz’ora al giorno aiutarsi con:

20. KalghaN : Klamath, spirulina, Clorella, Ginkgo – tonico, ricostituente ed energetico.
Misto di alghe verdi dalle innumerevoli qualità benefiche.

Respirare profondamente

ricordarsi di effettuare una respirazione profonda per ossigenarsi a fondo. Se all’inizio non viene spontaneo iniziare portando l’attenzione sul respiro con specifici esercizi. Bastano 5 minuti al giorno, andando via via ad aumentare finché non verrà naturale respirare profondamente.
se poi c’è da perdere qualche chilo accumulato nell’inverno consigliamo

21. Kilocaps –  fagiolo, garcinia, guarana, the verde

22. Berti – Drenante del mesenchima

23. The di giava – drenante

24. Biovitae douce – favorisce e regola il transito intestinale.

Un tempo che varia da persona a persona ma che è indispensabile per recuperare energie e ricaricarsi dopo una giornata che spesso risulta impegnativa e stressante. Assecondare i ritmi primaverili, passando più tempo all’aperto e regalandosi il lusso di rallentare non appena ci è possibile.